I beni digitali stanno diventando mainstream, attirando la curiosità di tutti. Ciò è avvenuto in precedenza a causa del massiccio lavoro del toro che si è verificato lo scorso anno. Anche se in questa stagione le risorse si sono scambiate al rialzo e al ribasso, i trader continuano a contare le loro entrate. Questi e molti altri fattori hanno spinto un maggior numero di persone a entrare nel mercato, molte delle quali cercano di ottenere profitti, trasferendosi quindi negli scambi di criptovalute. I trader che intendono trarre profitto dalle criptovalute non possono semplicemente acquistarle da una banca. È qui che entrano in gioco gli exchange di criptovalute, perché colmano questo divario, aiutando gli utenti a scambiare i loro contanti con qualsiasi asset digitale che desiderano acquistare. I trader che desiderano spendere denaro sugli exchange non possono semplicemente entrare in un sito internet senza conoscere il tipo di servizi offerti. In questo post prenderemo in considerazione le tre migliori applicazioni per gli investimenti in criptovalute presenti sul mercato.

Scambi di criptovalute

Scambiare beni digitali da una blockchain a un'altra non è un'operazione alla portata di tutti. Per raggiungere questo scopo, il motivo è che le blockchain in questione di solito non comunicano efficacemente tra loro. Le borse permettono agli investitori di ottenere, vendere e scambiare qualsiasi asset elettronico che desiderano, a condizione che sia davvero quotato sulla borsa. Gli exchange di criptovalute sono siti o piattaforme internet che consentono agli utenti di accedere a vari tipi di asset digitali. Gli investitori che intendono realizzare profitti investendo sul costo mobile degli asset digitali possono svolgere le loro attività su questi siti internet.

Nella maggior parte dei casi, l'importo totale sarà indubbiamente ritirato sul suo conto bancario. In altri casi, un individuo potrebbe preferire essere abbinato a un altro consumatore che invierà il fiat al suo prestatore e con cui scambierà l'asset. Questo elimina il problema delle truffe nello swap.

Scambi di criptovalute

Situata nella SAN FRANCISCO BAY AREA e fondata nel 2012, Coinbase sta diventando forse una delle borse di criptovalute più popolari a livello globale. L'attività ha recentemente raggiunto nuove vette nel 2020, dopo aver concluso l'intero anno con un livello di scambi pari a $89 miliardi. I nuovi trader scelgono spesso Coinbase come exchange di criptovalute di riferimento per la disponibilità di asset ben noti come Bitcoin ed Ethereum.

  Cos'è il Polkadot?

L'exchange consente inoltre ai trader di ottenere asset con la valuta fiat di questo Paese. Coinbase può anche essere paragonato a un brokeraggio poiché fornisce agli utenti portafogli virtuali. Per i trader esperti, Coinbase ha lanciato Coinbase Pro, uno scambio di criptovalute che consente il trading peer-to-peer con un aumento degli strumenti tecnici.

Coinbase offre agli utenti la possibilità di negoziare 75 asset digitali attraverso la sua piattaforma. La borsa, inoltre, non ha elencato alcune monete per la privacy come Zcash, che non è disponibile per gli utenti in Gran Bretagna. Un altro esempio è Monero, che non è disponibile per gli utenti nelle regioni supportate.

Binance

A rivaleggiare con Coinbase c'è Binance, un altro exchange di criptovalute che gode di prestigio e popolarità nel settore delle criptovalute. La borsa delle criptovalute è stata fondata da Changpeng Zhao, solitamente soprannominato CZ. Binance è attualmente il principale exchange di criptovalute quando si parla di volumi di scambio.

Con la messa al bando delle criptovalute da parte della Cina nel 2017, Changpeng Zhao ha dovuto trasferire la sua base operativa in Giappone. Con il passare degli anni, la base operativa del crypto exchange si è spostata in diverse località. Nel 2020, CZ ha spostato la base operativa della società a Malta, un Paese noto per l'apertura nei confronti delle criptovalute e della blockchain. Attualmente, la sede centrale di Binance si trova nell'isola delle Cayman, mentre gli altri uffici sono sparsi in 50 località in tutto il mondo.

Binance mette a disposizione dei trader un'ampia gamma di asset digitali da negoziare, tra cui il suo token BNB. Tuttavia, l'azienda sta ancora aumentando la quantità di token supportati. Un altro motivo per cui include un vasto pool di token è che risponde ai token di tendenza che vengono rapidamente elencati in modo che i suoi utenti possano acquistarli.

Applicazione desktop

Binance include un'app per desktop, ma fornisce agli utenti mobili una versione mini su dispositivi Android e iOS. Tuttavia, i trader che intendono scaricare l'app di Binance dovrebbero scaricare quella originale. Questo perché attori malintenzionati hanno iniziato a creare una copia per sottrarre i fondi dei trader.

  Le migliori carte di debito criptate da usare per le transazioni online?

Binance applica commissioni di prelievo in base ai movimenti di mercato, mentre il deposito di token sulla piattaforma è gratuito. Le commissioni di trading sulla borsa delle criptovalute sono pari a 0,1% quando i trader non pagano le commissioni utilizzando BNB. Esattamente come Coinbase, l'hosting di un portafoglio sulla borsa delle criptovalute è completamente gratuito.

Gemelli

Gemini, una borsa di criptovalute americana, è stata fondata da Tyler e Cameron Winklevoss nel 2014. Ha la sua sede ufficiale a New York e nel 2016 è stata la prima borsa di criptovalute a ottenere la licenza per lo scambio di ETH. Una caratteristica principale di Gemini sono le sue misure di sicurezza.

Secondo l'exchange, questa può essere una misura per ridurre la probabilità di attacchi hacker. Oltre alle migliori monete, i trader possono accedere anche a Cardano, Uniswap e AAVE. Esattamente come Coinbase, i trader devono fornire un passaporto valido. Gemini è dotato di un'app da cui i trader possono operare oltre che dalla borsa web. L'app può essere scaricata su iOS, Android e Samsung Galaxy Store. A differenza di entrambe le borse di criptovalute sopra citate, Gemini addebita agli utenti una commissione annuale di 0,4% per l'archiviazione dei loro beni digitali nel portafoglio della borsa. A parte le spese sostenute per il trading, che sono in balia delle fluttuazioni, i trader devono anche pagare le commissioni di rete di Bitcoin ed Ethereum.

Ricorda

Il trading e l'acquisto di criptovalute non è una cosa che dovrebbe comportare stress. Al di fuori di questa top 3, è possibile trovare altre borse che i trader possono scegliere per gestire le transazioni.

Un fattore distinto che i trader devono considerare è la sicurezza del crypto exchange e la facilità d'uso dell'app mobile. Inoltre, prima di scegliere la borsa delle criptovalute che si desidera acquistare, è bene effettuare una quantità significativa di ricerche. Infine, i trader devono assicurarsi che le commissioni addebitate dalla borsa corrispondano a quanto indicato sulla piattaforma.