HomeMiniereQuali sono i commenti dei CEO di Ripple's sull'estrazione di Bitcoin?

Quali sono i commenti del CEO di Ripple sull'estrazione di Bitcoin?

Con la ripresa del mercato delle criptovalute nelle ultime settimane, è aumentata la copertura assicurativa da parte dei media mainstream. XRP, e molto altro ancora. La conversazione televisiva, il CEO di Ripple, ha attirato le ire del mondo delle criptovalute. Non c'è dubbio che la Cina sia un tipo di minerario Bitcoin. La nazione ospita regioni che utilizzano energia elettrica relativamente a buon mercato grazie alla grande dipendenza dall'energia idroelettrica (e alla prossima esistenza di molte dighe), inoltre alcuni dei più grandi produttori di macchine da mining del mondo sono strutturati lì.

Mercato cinese

Questo, inutile dirlo, ha scatenato qualche problema sul fatto che il Bitcoin sia troppo dipendente dal mercato cinese. Garlinghouse ha affrontato questa discussione nella sua ultima intervista con la CNN, secondo una clip condivisa da un utente di Twitter.

Nella clip, il CEO di Ripple ha affermato che "la Cina gestisce la blockchain di Bitcoin", prima di precisare che ci sono "4 minatori in Cina che rappresentano 60% o anche più della convenienza mineraria totale di Bitcoin, e 80% della convenienza mineraria sia di Bitcoin che di Ethereum è situata in Cina".

Garlinghouse ha rapidamente attirato le ire del mondo delle criptovalute per aver pronunciato questa frase, con alcuni che hanno affermato che il commento del dirigente è stato di fatto scorretto.

Vediamo...

Il precedente analista di eToro e fondatore di QuantumEconomics Mati Greenspan ha detto: "WTF Brad! ? Capisci che non è corretto! !" L'analista ha continuato a sottolineare che ci sono 4 piscine di mining considerate basate in Cina, anche se ha aggiunto che le piscine di mining di solito non equivalgono ai minatori, in quanto è possibile trovare individui che compongono la piscina.

A scaldare gli animi è stato Tuur Demeester del fondo Bitcoin alpha Adamant Capital. L'investitore di lungo corso del settore ha scritto nel proprio commento sul problema che è stato stabilito che i minatori cinesi non hanno già il controllo sulla rete come alcuni hanno insinuato:

Per questo motivo, studiare la storia del Bitcoin è davvero importante.

Conclusione

Ciononostante, alcuni sostengono che il dominio cinese sul mining di Bitcoin sia ancora una minaccia. Anche se il fatto è che non c'è una centralizzazione della Cina nel mining di Bitcoin così forte come dice Garlinghouse, rimangono le preoccupazioni riguardo all'esistenza di un'abbondante potenza di hashing nel Regno Unito.


Notizie

Cos'è l'ondata di assunzioni globali di Blockchain?

Blockchain ha preso d'assalto il mondo dell'organizzazione. La minuscola tecnologia conosciuta che alimenta Bitcoin è esplosa nella sala di sviluppo globale, e...

La finanza composta è un successo crescente in Ethereum DeFi?

Compound Finance è stata una delle piattaforme di prestito più popolari all'interno della criptoeconomia negli ultimi mesi. È possibile diventare la più popolare? È...

Come costruire il mio cripto-portafoglio?

Risorsa: github.com/nickwb/cryptographic Notice: Le criptovalute sono volatili e hanno anche grandi oscillazioni all'interno del valore, quindi questi numeri possono trasformarsi rapidamente. E proprio qui ci sono i...

Come acquistare Stellar Lumens (XLM)?

Stellar è una delle piattaforme che utilizzano la blockchain per creare movimenti di denaro veloci e affidabili. Questa blockchain ibrida sarà decentralizzata e totalmente open-source,...

In primo piano