HomeMoneteEthereumQuali sono le domande che si pongono alla DeFi di Ethereum?

Quali sono le domande che si pongono alla DeFi di Ethereum?

Il 6 febbraio il quartiere di Ethereum è esploso in un evento speciale, quando a tarda notte il valore totale bloccato nelle applicazioni di finanziamento decentralizzate della piattaforma smart agreement ha superato per la prima volta la soglia di $1 miliardo di dollari. L'impresa ha segnato una pietra miliare significativa per Ethereum, in particolare perché il "computer mondiale" continua ad avere poco meno di 5 anni. Il fatto che oggi Ethereum sostenga oltre $1 miliardo di azioni DeFi è quindi legittimante, essendo la prova evidente che il suo ecosistema giovane e in evoluzione ha già prodotto valore e creatività reali.

Guardando al passato

Vale la pena di guardarsi indietro per capire quanta strada è stata fatta. D'altra parte, è anche molto utile guardare avanti e ricercare ciò che potrebbe arrivare. Come potrebbe essere il futuro della DeFi? Cosa significherà per tutti noi utenti?

L'incarico Maker può prolungare il suo posto di #1 in cima alle classifiche DeFi per un altro anno solare? Sembra probabile. Secondo il sito web del tracker DeFi Pulse, composto principalmente da ETH, nei suoi accordi intelligenti.

Il divario tra l'Maker e i suoi concorrenti più vicini, Synthetix e Substance Finance, non è al momento molto marcato: il progetto Synthetix ha semplicemente più di $140 milioni nei suoi contratti, mentre la cifra è di $125 milioni per Substance.

Così, mentre sembra che Compound e Synthetix possano fare affari nel corso di quest'anno, potenzialmente avanti e indietro, Maker sembra al sicuro in primissima posizione, con il suo peso in DeFi che non ha eguali per il momento nell'ottenere i gestori del favorito programma di prestito automatizzato Maker Vaults e della stablecoin più amata da DeFi, la Dai.

Forse task come InstaDApp e Uniswap sono di solito candidati oscuri per entrare nella classifica dei migliori tre progetti della DeFi per dimensione, ma Maker sembra un blocco al vertice per almeno un altro anno o due.

Quando $10 miliardi?

I grandi numeri tondi ed emotivi suscitano sempre l'interesse delle persone per quanto riguarda la criptoeconomia. Ed è per questo che le parti interessate stanno rivolgendo lo sguardo a un'altra cifra scintillante, $10 miliardi.

In poche parole, il raggiungimento di $10 miliardi di DeFi richiederà ulteriori passi avanti da parte della comunità verso lo sviluppo di applicazioni di cui la gente ha bisogno, che vuole utilizzare e che sfrutterà con relativa facilità. Negli ultimi tempi l'ecosistema di Ethereum è migliorato in termini di esperienza individuale, e questa è una tendenza destinata a continuare.

Se ancora più passi avanti UX potrebbe essere fatto rapidamente, e un sacco di cose sono attivi Ethereum rapidamente, dopo che $10 miliardi in DeFi potrebbe essere possibile entro i due anni successivi. Prestito annuale a 12%.

Domanda sulla larghezza di banda economica

Lo sviluppo della DeFi renderà più importante l'asset interno di Ethereum, l'ether? Questa è l'idea, secondo alcuni analisti.

Ad esempio, l'attività delle stablecoin genera il fascino e la domanda di ETH, il gas che alimenta le transazioni nel sistema Ethereum.

"Sono uno dei motivi principali per essere rialzisti sull'ETH", ha detto poi Adams, "l'ETH è una larghezza di banda finanziaria per la DeFi". La raccomandazione? Se la DeFi cresce,

0 Elemento inserito?

L'arrivo di Ethereum staking porterà probabilmente un nuovo afflusso di cercatori di rendimento che vorranno capitalizzare il nuovo design dei premi di Ethereum staking. Nuovi cercatori di rendimento significa nuovi utenti, e nuovi clienti significa più possibili individui della DeFi.

Per questo motivo, è necessario cercare Ethereum 2.

Qualsiasi progetto può essere all'altezza della DeFi?

Resta da osservare. I cosiddetti "Ethereum Killers" non hanno ancora fatto strage, e ci sono molti concorrenti di nuova generazione che stanno per arrivare.

Nel presente, Ethereum ha già promosso applicazioni e gradi di coinvolgimento della comunità che non sono stati eguagliati da nessun altro progetto blockchain, e la sua leadership nella giungla aziendale diventa sempre più vantaggiosa ogni volta che passa.

Considerate la raffica di permissionless.

I compiti DeFi rilasciano i gettoni

Alcune parti interessate della comunità di Ethereum hanno già previsto che un numero ancora maggiore di progetti di DeFi che non dispongono di token nativi finiranno per adottare il lancio di un proprio token.

In questi 30 giorni abbiamo notato una novità su questo fronte da parte della dApp di finanziamento Dharma, il cui team ha semplicemente annunciato lo sviluppo del "dToken", un'edizione coperta dei cToken di Compound che permetterà a Dharma di monetizzare la propria infrastruttura. Non stupitevi se nei prossimi anni altri progetti penseranno a modelli simili.

Oggi siamo molto felici di presentare il dToken, un'infrastruttura che consente a Dharma di creare denaro insieme ai nostri clienti e che pone le basi per le entusiasmanti funzionalità future.

Decentrare ulteriormente

Questo mese, Blec ha scoperto che solo tre grandi progetti di DeFi sono essenzialmente decentralizzati, come ha spiegato recentemente Camila Russo di The Defiant:

"I team dietro 10 dei 13 progetti esaminati da Blec, tra cui Compound, TokenSets, Synthetix e dYdX, hanno l'energia per aggiornare i loro contratti. Solo Uniswap e InstaDApp sono completamente decentralizzati, mentre MakeDAO include un sistema di governance decentralizzato che decide le modifiche, secondo il foglio di calcolo [di Blec]."

Pertanto, non è garantito che Ethereum e le sue applicazioni diventino mainstream. Ma a questo punto è una possibilità, anche se per il momento sembra ancora presto.

Forse il mainstream dovrebbe arrivare alla fine, se si compiono ancora progressi su Ethereum 2.0 e sulle dApp. Inoltre, le possibilità di cigno nero dovrebbero essere anticipate e difese, ad esempio la recente attenzione di Chris Blec nel determinare come le chiavi di amministrazione possano essere abusate nello spazio DeFi. L'hack di DAO ha probabilmente riportato Etheruem indietro di un paio d'anni, e un hack significativo della DeFi potrebbe fare esattamente lo stesso. Un cauto ottimismo è ovviamente giustificato.

Conclusione

Come abbiamo detto in precedenza, un altro aspetto da tenere in considerazione è quello di rendere la DeFi più semplice da usare per la gente comune. Prendere un'applicazione come la lotteria no-loss PoolTogether di Ethereum e sviluppare un nuovo front-end che astragga da tutti gli aspetti crittografici sottostanti potrebbe finire per essere un caso d'uso di rottura per la piattaforma di contratti intelligenti.


Notizie

Come identificare le truffe delle opzioni binarie?

Le truffe di opzioni binarie sono un problema importante nel settore del trading. Purtroppo, molti investitori ne sono stati vittime. Non abbiate paura se siete uno dei...

Wall Street sta per entrare in Crypto?

Il mercato delle criptovalute ha iniziato il 2018 con un botto ma ha finito con un crollo. Tuttavia, gli investitori continuano a versare miliardi nelle criptovalute nonostante...

Quali sono le criptovalute importanti oltre al Bitcoin?

Bitcoin è stato un leader nell'innovazione delle criptovalute, portando una nuova ondata di criptovalute basate su una rete peer decentralizzata. È anche diventato...

Perché Ethereum è diverso dalle altre valute digitali?

C'è stata una raffica di attività per Anthony Di Iorio e il suo team a Decentral perché l'inizio del 2016. Di Iorio, allo stesso tempo...

In primo piano