Una delle caratteristiche principali del Bitcoin (BTCUSD) è la sua offerta limitata. Altri tipi di contanti, tra cui le valute fiat, possono essere pubblicati a piacimento dalle banche principali, ovvero hanno una fornitura illimitata. L'inventore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, ha fissato un tetto massimo di 21 milioni di bitcoin, il che significa che ci saranno solo 21 milioni di bitcoin in circolazione. Normalmente, questi bitcoin vengono presentati all'offerta di Bitcoin a un ritmo fisso di 1 blocco ogni dieci minuti. Ad agosto 2021 erano disponibili 18,7 milioni di bitcoin, con circa 2,3 milioni da estrarre. Inoltre, la quantità di bitcoin rilasciati in ciascuno di questi blocchi sarà ridotta di 50% ogni quattro anni. La limitazione dell'offerta può rendere il Bitcoin scarso e gestisce l'inflazione che potrebbe derivare da un modo illimitato di ottenere la criptovaluta.

Bitcoin

Quando il Bitcoin raggiunge il suo tetto massimo di offerta, cambiano gli incentivi per i diversi membri del suo ecosistema, come ad esempio i minatori e i commercianti. Per esempio, i minatori potrebbero fare affidamento molto meno sulle ricompense dei blocchi e molto più sui costi delle transazioni per ottenere entrate e guadagni grazie alle loro operazioni. Anche la rete della criptovaluta potrebbe trasformarsi e i suoi individui potrebbero cambiare rispetto agli investitori al dettaglio che popolano l'ecosistema attuale.

Tuttavia, dato l'ecosistema poco sviluppato della criptovaluta, è difficile prevedere con certezza il risultato del raggiungimento del tetto massimo di offerta di Bitcoin.

Prendere nota

  • I bitcoin che possono essere estratti complessivamente sono solo 21 milioni.
  • Entro agosto 2021, 18. Il che si traduce in circa 2.
  • Il sistema Bitcoin potrebbe evolvere dal suo attuale stato incompiuto per imparare a diventare un ponte per le transazioni monetarie e gli investimenti.
  • La criptovaluta Bitcoin potrebbe avere un'identità precisa nell'ecosistema economico.
  • I vantaggi dei blocchi svaniranno e i minatori dipenderanno dalle commissioni delle transazioni che avvengono nel sistema della criptovaluta.

Cap. 21 milioni

Il Bitcoin raggiungerà davvero il tetto dei 21 milioni? Prima di approfondire le implicazioni del tetto dei 21 milioni di Bitcoin, potrebbe essere interessante chiedersi se raggiungerà mai quella cifra. In linea con l'attuale base di codice e la procedura di mining della criptovaluta, alcuni osservatori affermano che il Bitcoin potrebbe scendere appena al di sotto della cifra di 21 milioni.

Ricapitolando, le ricompense dei blocchi, che comprendono una quantità prestabilita di bitcoin, vengono solitamente distribuite ai minatori che confermano effettivamente un blocco di transazioni. Le ricompense vengono dimezzate ogni quattro anni.

Quando la criptovaluta ha debuttato, nel 2012, era stata dimezzata a 25 bitcoin, per poi passare a 12,5 nel 2016. A MAGGIO 2020, i minatori potranno acquisire 6,25 bitcoin per ogni nuovo blocco. I vantaggi dei blocchi per i minatori di Bitcoin saranno ancora dimezzati ogni quattro anni prima che venga estratto l'ultimo bitcoin. Le stime attuali per l'estrazione dell'ultimo bitcoin collocano tale data nel febbraio 2140.

  Perché è importante la supervisione delle società di criptovaluta locali?

La procedura di mining di Bitcoin fornisce vantaggi in bitcoin ai minatori, ma la dimensione della ricompensa diminuisce periodicamente per regolare la circolazione di nuovi token.

Secondo Andreas M. Antonopoulos, autore di una pubblicazione sul funzionamento del Bitcoin, ciò significa che, sebbene possa raggiungere una cifra molto vicina, la criptovaluta non raggiungerà quel limite. Il motivo è che i benefici dei blocchi e l'offerta di Bitcoin non dovrebbero mai essere espressi in condizioni esatte. Quindi, un modo completo per ottenere 6. in casi come questo 6.

Sebbene semplifichi i calcoli, questa pratica comporta perdite in satoshis, i sistemi costitutivi di Bitcoin, durante la conferma di ogni blocco. Un bitcoin corrisponde certamente a 100 milioni di satoshis. Secondo alcuni, l'ultimo blocco di bitcoin sarà senza dubbio numerato 6.929.999, e la fornitura totale in quel periodo sarà senza dubbio di 20.999.999,9769 satoshis. Poiché bitcoin funziona con il programma dell'operatore bit-shift, il suo algoritmo circolarizzerà quel numero a 20.999.999 e lascerà la criptovaluta semplicemente al di sotto del suo tetto di 21 milioni.

Cosa succede?

Cosa succede quando tutti i 21 milioni di Bitcoin vengono estratti? Il fatto che il Bitcoin non raggiunga il tetto previsto lascia aperta la possibilità che la rete della criptovaluta rimanga funzionante per un lungo periodo dopo il 2140. Non verranno emessi bitcoin, ma i blocchi delle transazioni verranno confermati e le commissioni potranno essere il modo principale per ottenere entrate. In definitiva, la rete di Bitcoin potrebbe funzionare come un'economia chiusa, in cui le commissioni sulle transazioni sono valutate come le tasse.

Le ricompense possono mantenere i satoshis piuttosto che i bitcoin veri e propri? Detto questo, è davvero difficile prevedere le conseguenze del fatto che il Bitcoin abbia quasi raggiunto l'offerta complessiva promessa da Satoshi Nakamoto. Ciò è dovuto in parte al fatto che l'ecosistema del Bitcoin continua a non essere sviluppato. La criptovaluta è stata originariamente concepita come mezzo di scambio, tuttavia ha trovato maggiore popolarità come riserva di valore, ovvero come attività di investimento. È possibile che l'ecosistema e il funzionamento del Bitcoin subiscano una trasformazione, come quella avvenuta nella sua identità, da qui al 2140.

Sebbene si possa parlare di un massimo di 21 milioni di bitcoin, poiché alcune persone hanno perso le loro chiavi private o sono morte senza aver lasciato a nessuno le istruzioni per la loro chiave privata, la quantità specifica di bitcoin disponibili in circolazione potrebbe essere in realtà inferiore di milioni.

  BitPay sta scuotendo l'ecosistema Bitcoin?

Influenza sui minatori di Bitcoin

Le ricompense dei blocchi e le commissioni di transazione sono le principali risorse di reddito per i minatori, le prime molto più delle seconde nell'assetto attuale. Le tariffe elevate per i bitcoin consentono ai minatori di coprire i costi operativi e di sostenere i profitti aziendali, poiché possono vendere le loro riserve di ricompense sui mercati delle criptovalute.

Quando il Bitcoin sta per raggiungere il suo limite, le ricompense potrebbero non essere sufficienti a coprire i costi operativi dei minatori, oltre a generare profitti. In tal caso, quando il limite di fornitura viene raggiunto, è probabile che le ricompense in Bitcoin svaniscano.

Si prevede che le commissioni di transazione si prenderanno la rivincita. In quest'ultimo caso, i minatori potrebbero effettuare meno transazioni e molto più costose.

Un'altra possibilità che viene presentata è quella che i minatori formino dei cartelli tra di loro. Potrebbero controllare l'offerta per creare commissioni di transazione elevate o forse un importo che garantisca loro il minimo profitto. Il mining egoistico è un'altra possibilità. In questo tipo di mining, i minatori colludono tra loro per coprire i nuovi blocchi e rilasciare blocchi orfani non confermati dalla rete Bitcoin. Questa pratica ritarda la produzione del blocco definitivo nella rete di Bitcoin e garantisce ricompense elevate per i blocchi nuovi se vengono finalmente rilasciati nella rete.

La formazione di un cartello di minatori di Bitcoin non è una conclusione di vasta portata.

Influenza sulla rete Bitcoin

L'aspetto probabilmente più prezioso e utile di Bitcoin è la sua rete. La tecnologia del libro mastro distribuito è un trattamento tecnologico per la lunga contabilità che caratterizza oggi la maggior parte delle transazioni finanziarie.

Se il Bitcoin diventerà popolare come mezzo di scambio nel prossimo futuro, il numero di transazioni aumenterà. I precedenti mostrano che c'è una sostanziale possibilità che la rete deceleri. Questo perché l'architettura di Bitcoin, che utilizza database distribuiti per trasportare copie di libri mastri massicci, sacrifica la velocità per l'accuratezza e l'integrità.

In questo scenario, è probabile che si tratti di tecnologie Layer 2, proprio come la rete Lightning,

Un'altra possibilità è che la quantità di transazioni sulla rete Bitcoin diminuisca. Questo tipo di situazione può verificarsi quando il Bitcoin diventa un bene di riserva. I trader al dettaglio e le piccole società di trading, che dominano l'attuale ecosistema di trading, saranno senza dubbio eliminati e sostituiti da grandi operatori istituzionali e società di trading affermate. Le operazioni relative alle criptovalute saranno poche. Le operazioni saranno meno numerose e molto più costose e comporteranno elevate commissioni di transazione da parte dei minatori.

Influenza su Bitcoin la criptovaluta

L'inventore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, ha progettato la criptovaluta per operare come mezzo di scambio per le transazioni quotidiane. Ma la sua rete ha commissioni di transazione elevate e tempi di elaborazione lenti. Nel frattempo, la sua scarsità e l'aumento dei prezzi sono diventati una calamita per gli investitori speculativi. Le loro scommesse sulla roulette delle criptovalute hanno portato a oscillazioni volatili dei prezzi della classe di attività, scoraggiando gli investitori seri. Le autorità di regolamentazione hanno criticato il suo ecosistema come un Far West.

  Cosa sapere su Bitcoin Marketing?

Quando il bitcoin finale sarà estratto (o quasi), il Bitcoin potrebbe avere un'identità molto più definita di quella attuale. Canali laterali, proprio come il Lightning. El Salvador ha dato corso legale al Bitcoin il 9 giugno 2021. È il primo Paese ad agire. La criptovaluta potrà essere utilizzata per qualsiasi transazione in cui l'azienda possa accettarla. Il dollaro statunitense è ancora la valuta principale di El Salvador. In America, payPal Holdings, tesla ha invertito la rotta sull'accettazione del Bitcoin nel maggio 2021, citando le preoccupazioni ambientali legate alle risorse necessarie per l'estrazione del Bitcoin.

La crescente scarsità dei suoi numeri potrebbe anche aver fatto salire il prezzo del bitcoin e la corrispondente valutazione dei mercati delle criptovalute. Le autorità di regolamentazione tendono a muoversi rapidamente quando i livelli di capitale aumentano in una classe di attività protetta, ed è probabile che anche i mercati delle criptovalute e il Bitcoin siano finiti sotto l'ombrello della regolamentazione. Questo sarà un indicatore per gli investitori istituzionali che entreranno nell'ecosistema delle criptovalute e stabilizzeranno le oscillazioni di prezzo con una massiccia liquidità.

Il limite di fornitura di 21 milioni di Bitcoin ha lo scopo di controllare l'inflazione che altrimenti potrebbe derivare da una fornitura illimitata. Tuttavia, ha gonfiato i prezzi della criptovaluta rendendola un bene scarso.

Quando il Bitcoin raggiungerà il tetto massimo di offerta, è probabile che i minatori passeranno dalle ricompense dei blocchi alle commissioni di transazione come metodo principale per ottenere entrate. Lo sviluppo di canali collaterali, proprio come la Lightning Network, potrebbe portare la blockchain di Bitcoin a limitarsi alla conferma di grandi lotti di transazioni o di quelle che comportano lo spostamento di quantità significative di bitcoin da un indirizzo della blockchain a un altro. Anche l'identità del Bitcoin - come riserva di valore e mezzo di scambio - diventerà più chiaramente definita di quanto non lo sia attualmente.

Ma nessuna di queste previsioni è stata fatta. Ad esempio, il protocollo della criptovaluta potrebbe essere modificato per supportare la produzione di oltre 21 milioni di bitcoin.

Quanto è stato utile questo post?

Cliccate su una stella per valutarla!

Valutazione media 5 / 5. Conteggio dei voti: 1

Nessun voto per ora! Sii il primo a valutare questo post.